NEWS
 

Non è facile farsi sei ore di bici con la febbre. Specialmente se arrivi da un buon momento di forma e dalla tua prima vittoria da professionista.

Leonardo Marchiori infatti l’ha centrata lo scorso 24 settembre nella quinta tappa del Tour de Bretagne e quando lo chiamiamo per saperne di più, il ventitreenne della Androni Giocattoli-Sidermec ha finito da poco la prima frazione di 237 km della Cro Race (gara a tappe croata dal 28 settembre al 3 ottobre) con qualche difficoltà. «Oggi è stata dura perché ho qualche linea di febbre. Ho dovuto portare la bici all’arrivo ma sono riuscito a stare in gruppo e spero di recuperare energie in fretta per fare qualcosa prima della fine».

Ad inizio 2021 attorno al velocista veneziano c’era curiosità per il suo passaggio tra i big dopo aver fatto un buonissimo apprendistato tra i dilettanti e nel resto delle categorie giovanili: due vittorie l’anno scorso con la Ntt Continental U23, sei totali con la Zalf nei precedenti due, undici nelle due stagioni da junior nella Borgo Molino Rinascita Ormelle e ancora una ventina tra allievi ed esordienti.

E così mentre Marchiori è sul pullman della squadra, torniamo sul suo successo in Francia (nella foto d’apertura) cercando anche di farci raccontare qualcosa di lui.